Convegno The Next Building: l’automazione dà redditività

Edifici, automazione e redditività. È su questa relazione che The Next Building, il nuovo brand di DBInformation rivolto ad architetti, ingegneri, progettisti e costruttori per raccontare la rivoluzione normativa e tecnologica nel mondo dell’edilizia, imbastisce il convegno Build to rent (costruire per affittare) giovedì 5 aprile a Venezia (per la precisione al centro congressi Cardinal a Zelarino).

Premessa al convegno sono i dati delle analisi sul real estate condotte da vari istituti e società come Scenari Immobiliari, CBRE, IPI secondo cui gli investimenti immobiliari – sia grandi che piccoli – si concentrano dove la redditività è più alta, registrandone infatti negli ultimi due anni un aumento per le locazioni per i centri commerciali, per il retail nei centri urbani e per gli uffici in percentuali significative.

In un pomeriggio denso di interventi (per vedere il programma, clicca qui) The Next Building metterà a confronto la committenza immobiliare con l’architettura e l’ingegneria attraverso la presentazione di casi di studio significativi, analizzando il ciclo di vita dell’edificio, la manutenibilità, l’efficienza di gestione come competenze tecnologiche e progettuali a garanzia della bontà dell’investimento.

È interessante notare, infatti, che The Next Building anche focalizzare l’attenzione dei presenti sugli aspetti impiantistici come elementi sensibili di una progettazione sostenibile ed efficiente sotto il profilo economico. Il concetto di smart building inteso quindi anche come fattore di reddito.

Per partecipare al convegno Build to rent di The Next Building a Venezia è richiesta la registrazione a questo link. Sono stati richiesti 5 crediti formativi per architetti e ingegneri.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Print this page