Il patrocinio di EnOcean Alliance per Smart Building Expo 2019


Prestigioso patrocinio di EnOcean Alliance per la prossima edizione di Smart Building Expo, in programma a Fiera Milano/Rho dal 13 al 15 novembre prossimi. EnOcean non sarà presente solo con una propria area e con alcuni dei suoi maggiori partner, ma anche come patrocinatore della manifestazione. A tal proposito EnOcean Alliance, azienda tedesca leader a livello globale per la produzione di standard wireless destinati a edifici ecosostenibili, comunica piena soddisfazione attraverso le parole del proprio presidente, Graham Martin. “EnOcean Alliance esprime felicità dovuta al fatto di diventare patrocinatore di Smart Building Expo” dichiara Martin, dando così modo di rilevare la virtuosità della partnership avviata tra la fiera italiana e il brand tedesco.

Nome d’eccellenza assoluta sulla scena tecnologica del XXI secolo, EnOcean Alliance – che promuove lo standard wireless interoperabile per la domotica e l’automazione degli edifici – è leader mondiale nella produzione di interruttori, sensori e centraline di controllo wireless autoalimentati per edifici ecosostenibili, nel pieno rispetto di una mission, economica e culturale nello stesso tempo, sintetizzata nei tre “no” della propria linea: “No Wires, No Batteries, No Limits”. Nessun cavo, nessuna batteria e nessun limite sono infatti i tre pilastri di quell’eco-sostenibilità su cui EnOcean Alliance fonda la propria ragione d’essere.

Come si potrà vedere a Smart Building Expo, all’interno della produzione di EnOcean Alliance la combinazione tra dispositivi miniaturizzati autoalimentati e tecnologia radio a potenza ultrabassa forma la base di soluzioni innovative con sensori wireless esenti da manutenzione. I sensori e gli interruttori wireless autoalimentati non necessitano né di cavi né di batterie, abbinando una flessibilità senza paragoni a un notevole risparmio di tempo ed energia con bassi costi energetici e investimenti contenuti.

www.enocean-alliance.org

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone