Regione Lombardia: bando internazionalizzazione plus


Un incentivo che vuole agevolare le PMI oltre i confini italiani: tra le spese ammesse anche quelle per fiere e altre attività di promozione tra offline e online

Attiva dal 20 aprile la possibilità di inviare le domande per aderire al Bando della Regione Lombardia linea  “internazionalizzazione plus”.
L’obiettivo del bando è quello di agevolare la promozione delle PMI all’estero: verranno ammessi unicamente i progetti riguardanti programmi integrati di sviluppo internazionale, volti a finalizzare ed avviare in maniera strutturata il proprio business nei mercati esteri attraverso lo sviluppo e/o il consolidamento della presenza e della capacità d’azione delle PMI.

L’agevolazione è concessa per il 100% delle spese ammissibili è divisa in contributo a fondo perduto 20% e finanziamento agevolato 80% e l’agevolazione minima concedibile è di € 40.000 mentre la massima arriva a € 500.000.
Tra le spese ammesse  sono comprese  la partecipazione a fiere internazionali, le spese per piattaforme di matching, eventi a queste correlati anche in modo virtuale, spese per azioni di comunicazione ed advertising, spese per il personale, ecc. Le spese sono ammissibili dal giorno successivo alla data di invio della domanda.

Per ricevere maggiori informazioni è possibile consultare il Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, n.15  del 13 aprile, a partire da pagina 362 oppure la pagina web https://www.fesr.regione.lombardia.it/wps/portal/PROUE/FESR/Bandi/DettaglioBando/Agevolazioni/linea-internaliz-plus

La domanda dovrà essere presentata in forma telematica, sulla piattaforma online “Bandi Online” di Regione Lombardia: www.bandi.regione.lombardia.it.
Salvo proroghe oppure esaurimento della dotazione finanziaria, il bando chiude il 31 dicembre 2021.