Smart City Conference, evento “nel cuore” della Smart Building Expo di Milano


Il presente che stiamo vivendo, il futuro verso cui stiamo andando e una città come Milano, di gran lunga la più evoluta Smart City italiana, danno come somma obbligata l’organizzazione della Smart City Conference prevista nel programma di Smart Building Expo, dal 13 al 15 novembre prossimi a Fiera Milano Rho.

“L’aver allargato la visione alle tecnologie e alle applicazioni per la città moderna e intelligente come naturale insieme di edificio Smart – dichiara Luca Baldin, Project manager di Smart Buildig Expo – doveva avere come corollario un momento di approfondimento di alto profilo e dal respiro internazionale. È nata così l’idea del numero zero di una Smart City Conference a Milano, durante la quale dare evidenza ai progetti italiani in corso mettendoli a confronto con le Best Practice europee. E’ bene sottolineare che tutto ciò avverrà in un momento strategico, quale sarà a novembre il termine della sperimentazione e l’inizio della fase di deployment del 5G, che costituisce a detta di tutti l’avvio di una autentica rivoluzione tecnologica dai confini ancora non definibili”.

Si parla quindi di un evento imperdibile per l’aggiornamento tecnico-scientifico degli addetti ai lavori e dei ricercatori, di un momento destinato a diventare appuntamento fisso biennale, nonché punto di riferimento imprescindibile nel contesto europeo.

Il modello sarà quello delle conferenze scientifiche internazionali, potendo contare, dal punto di vista scientifico, su un comitato che farà capo alla Fondazione Ugo Bordoni di Roma con un forte legame con il MISE, Ministero dello Sviluppo Economico, con cui esiste già una consolidata collaborazione.

D’altra parte, le premesse per un evento irrinunciabile ci sono tutte. In questi ultimi anni in Europa e nel mondo il tema Smart City si è evoluto in modo esponenziale, conquistando via via sempre maggiore rilevanza.

Nel progettare la Smart City Conference di Milano in modo che non si appiattisca su altre iniziative esistenti, si è quindi partiti dal principio di identificare un taglio originale dell’iniziativa, scegliendo tre verticalizzazioni di estrema attualità, “pillar” corrispondenti a tre focus operativi del MISE:

  • L’infrastruttura digitale come tecnologia abilitante la Smart City (con focus sul 5G)
  • La Smart Mobility, come momento di fusione tra la virtualità delle reti e la fisicità del trasporto urbano alla soglia dell’era delle auto a guida autonoma. Parliamo quindi di un tema “emobility” affrontato con attenzione ai problemi della logistica.
  • La sicurezza e il monitoraggio urbano, come risposta predittiva e soft ai problemi delle aree urbane in tema di security, ma anche di monitoraggio dei principali parametri ambientali del territorio.

Durante la tre giorni si alterneranno Invited e Keynote lectures a opera di docenti ed esperti di statura internazionale a Special session pomeridiane sui tre “pillar “sopra citati con illustrazione di Best Practices e coinvolgimento degli operatori economici.

Il target a cui si rivolge la Smart City Conference prevista nel corso di Smart Building Expo è dato dai principali utilizzatori di tecnologia per la Smart City: City manager, Energy Manager, Project Manager per aree Smart City e Smart Community, dirigenti di Multi-Utility, pubblica amministrazione, centri di ricerca e sviluppo, manager di aziende attive nel settore.

“Un evento del genere mancava in Italia – conclude Baldin – e sicuramente la location milanese costituisce la sua sede più naturale. Il tema è sicuramente strategico, dal momento che attorno alle città Smart ruota gran parte del principio di sostenibilità ambientale, che è oramai la vera, principale emergenza a livello mondiale”.

Sei interessato a diventare partner della Milano Smart City Conference? Contattaci

 

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone