Tyco Integrated Fire & Security è ora Johnson Controls

johnson controlsSi conclude oggi il processo di fusione tra Johnson Controls, leader globale nel settore delle tecnologie per gli edifici intelligenti e delle soluzioni ad alta efficienza energetica, e Tyco, società irlandese all’avanguardia nelle soluzioni di sicurezza ed antincendio. Un comunicato stampa informa infatti che «le due aziende sono ora sotto il marchio Johnson Controls, che coniuga il meglio di due leader mondiali in prodotti e tecnologie per l’edilizia, sistemi di sicurezza e protezione antincendio integrati, accumulo dell’energia e soluzioni per il retail basate sulle informazioni».

Continua il comunicato: «Sotto il marchio unificato, i team di Johnson Controls offrono ora una gamma di soluzioni per l’edilizia senza precedenti che vanno da avanzate soluzioni di sicurezza e protezione antincendio e innovativi sistemi per l’automazione degli edifici, a tecnologie HVAC e di refrigerazione ottimizzate che rendono gli edifici residenziali e industriali più intelligenti, sicuri, confortevoli e sostenibili».

«Oltre alle sue rinomate capacità nell’ambito dei sistemi HVAC-R e di automazione degli edifici, Johnson Controls aggiunge alla sua offerta i punti di forza di marchi ben conosciuti e apprezzati nel campo della sicurezza e della protezione antincendio come Tyco, ZETTLER, Grinnell e Sensormatic. La nuova Johnson Controls ha la capacità esclusiva di integrare sistemi per gli edifici e combinare informazioni e dati per migliorare le prestazioni operative e favorire una crescita proficua, nonché di proteggere meglio persone e risorse ed infine promuovere ambienti di lavoro innovativi, efficienti e sostenibili».

Roland Y. Billeter, vicepresidente e general manager, Continental Europe, Johnson Controls Building Technologies & Solutions dichiara: «Questa nostra nuova identità ci consente di offrire ai clienti la più ampia gamma di tecnologie, soluzioni e competenze avanzate per la protezione e la gestione degli edifici, e di realizzare ambienti di lavoro innovativi, sicuri e confortevoli. La creazione di questo marchio unificato è una tappa fondamentale nel nostro percorso di integrazione e ci consentirà di migliorare l’esperienza dei clienti e allineare la nostra identità alle nostre nuove attività combinate».

Secondo le stime il merge tra le due aziende ha portato alla creazione di un gruppo industriale diversificato con un giro d’affari proforma di oltre 32 miliardi di dollari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Print this page