Lecce, 27 settembre 2018 • Links SPA

La necessità di adeguare il patrimonio edilizio alle nuove esigenze

Nel capoluogo salentino la quarta tappa dello Smart Building Roadshow, organizzata da Smart Building Italia in collaborazione con Confindustria Lecce, ANCE Lecce e Anitec-Assinform, ha posto in evidenza la necessità di adeguare il patrimonio edilizio alle esigenze dei nuovi trend dello smart building. Principi come l’efficientamento energetico, la domotica e la connessione alla rete per rispondere ai bisogni di vita e svago dei cittadini sono una priorità non più rinviabile, non solo per le nuove costruzioni, ma anche per le ristrutturazioni di residenze ed edifici privati e pubblici. In tal senso il dialogo e la creazione di nuove sinergie sui territori tra industria, professionisti e Pubblica Amministrazione è un fattore determinante per incrementare questa consapevolezza e accelerare il processo di digitalizzazione verso un Paese 4.0.

Smart Building Roadshow Lecce

Gli interventi

L’evoluzione normativa: obblighi e opportunità per i professionisti della filiera

Luca Baldin, coordinatore GdL Smart Building Anitec-Assinform

Favorire la trasformazione competitiva digitale

Francesco Giuffrè, Direttore Anitec-Assinform

Ingegneria del costruito e sviluppo dell’impiantistica

Giuseppe Cafaro, Politecnico di Bari

La nuova impresa come network di competenze

Silvia Ricci, Consigliere Gruppo Giovani Assimpredil Ance

I nuovi impianti di distribuzione dei segnali digitali in fibra: caratteristiche e prestazioni

Gianluca Antonucci, Fibernet

Soluzioni per la smart home: infrastruttura e applicazioni

Massimo Perotto, Vimar

Main partner

Anitec

Partner

Fieramilano

Patrocini

Media partner

The next building