BIM: una ventata di benefici nel settore edile

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Velocità, puntualità di gestione e benefici per le imprese costruttrici: ecco come il Building Information Modeling migliora la vita agli addetti ai lavori

Nell’ambito BIM (Building Information Modeling) trovano spazio a livello di importanza sia gli aspetti legati al piano esecutivo dello stesso intervento (tempistiche, varianti, programmazione) che quelli sotto il profilo gestionale, tra acquisti, computi e fabbisogni.
Grazie a questo approccio, infatti, è possibile analizzare e confrontare i parametri dell’opera in tutte le fasi di realizzazione di un progetto (che sia una nuova costruzione, un cantiere impiantistico, un intervento di riqualificazione o di manutenzione), ma anche controllarne gli eventuali scostamenti, il tutto per una corretta gestione del progetto, in modo che rimanga in linea con gli obiettivi prefissati.

Oltre a garantire un importante incremento della qualità progettuale grazie all’elevata definizione nell’elaborazione dei computi, la gestione delle revisioni e in generale il lavoro interdisciplinare, uno dei più importanti vantaggi del Bim è il controllo su tutti gli aspetti della fase esecutiva.
Da questo punto di partenza, nascono diversi benefici che le imprese di costruzione possono cogliere in fase esecutiva, ad esempio grazie alla possibilità di verificare le interferenze tra i componenti inseriti e per il livello di dettaglio dei costi e della gestione delle varianti. Lavorando in modalità BIM è possibile trasferire informazioni senza perdite qualitative, gestire le informazioni necessarie al progetto e realizzare un’analisi precisa e veloce di varianti, gestire le componenti del progetto nel miglior modo possibile anche a livello economico e restituire a livello visual e grafico i diversi elaborati dei progetti, dai volumi alle finiture.

Inoltre, il BIM permette di disporre di un modello finale completo tra strutture, materiali e impianti, supportando così l’ambito del facility management e sostenendo l’operatività sul fronte della programmazione lavori.

Sul fronte delle informazioni nel modello 3D con approccio BIM, oltre a consentire una precisa definizione e monitoraggio di fabbisogni, approvvigionamenti e ordini, contabilità industriale e contabilità dei lavori, permettono una puntuale verifica delle attività esecutive di cantiere e un preciso aggiornamento del giornale lavori.

Operare in modalità BIM, secondo TeamSystem Construction, consente inoltre di verificare in tempo reale eventuali scostamenti e al contempo di aggiornare i preventivi in funzione delle eventuali modifiche al progetto: grazie alla condivisione del database unico, ogni variante sviluppata da uno dei team di lavoro può essere condivisa da tutti gli strumenti software utilizzati per la gestione dell’opera.