La nuova domotica al servizio dell’efficienza energetica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Un ambito in continua evoluzione, soprattutto negli ultimi mesi, a fronte del cambiamento verificato tra abitudini ed esigenze dopo il lockdown

Il settore dell’installazione è molto cambiato e il mondo della tecnologia, al pari, ha subito una forte accelerazione. Si tratta di un cambiamento che durerà nel tempo?

A parlarne è Massimo Perotto, tra i protagonisti della quarta tappa del Roadshow 2020, sul tema delle tecnologie.
L’evento si terrà sulla piattaforma virtuale SBI Network il prossimo venerdì 16 ottobre, dalle 11 alle 13 in live streaming.

Il post Covid ha accelerato una rivoluzione tecnologica già in atto, a dire il vero, ma che pensiamo sarà duratura. Tra le maggiori esigenze sicuramente quella di essere sempre connessi e veloci. In tal senso stiamo lavorando per dare connettività in ogni punto della smart home dei clienti finali, senza però trascurare il design. Stiamo puntando sulla tecnologia a 360°: oggi la casa è rifugio e protezione, ma anche confort. Importanti gli aspetti installativi, anche magari con upgrade senza interventi murari. Anche l’ambito health incontra la tecnologia: nel nostro caso, alcuni prodotti di questo comparto oggi sono utilizzati non solo da clienti come ospedali & co, ma anche in distretti, scuole e uffici.

Di seguito gli altri protagonisti dell’evento:
Giuseppe Cafaro del Politecnico di Bari nell’intervento intitolato: “Dallo smart building alla smart grid: verso le comunità energetiche”, Paolo Laganà di Loytec per approfondire il tema “Big Data versus efficienza: dai sensori alle piattaforme di controllo e gestione” e Paolo Ferrari di Comoli Ferrari con lo speech intitolato “La mediazione tecnologica: il ruolo della distribuzione”

www.smartbuildingitalia.it/roadshow2020