Nuovo termoscanner Vimar: volto e temperatura corporea sempre sotto controllo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Una nuova e innovativa soluzione per incrementare la sicurezza

In questo particolare periodo, in cui l’emergenza sanitaria ha rivisto i termini della sicurezza all’interno dei luoghi di lavoro e degli edifici pubblici e aperti al pubblico, Vimar ha ampliato la propria offerta per garantire maggior sicurezza alle persone.

Il nuovo termoscanner da 8”, che può essere montato su base da tavolo, a parete, su tornelli o su un palo, è in grado di rilevare la temperatura corporea e di capire se il volto della persona è coperto o meno dalla mascherina protettiva, come prescritto dalle norme sanitarie, segnalandone mediante allarme l’eventuale mancanza.

Dotato di telecamera con risoluzione 2 Mpx, il dispositivo individua il potenziale stato febbrile della persona mediante inquadratura del volto, misurando la temperatura in modo frontale e senza contatto. La distanza di rilevazione è infatti compresa tra i 30 – 50 cm con accuratezza ± 0,3 °C e con un range di temperatura corporea misurata che spazia dai 32° ai 43°.

Il termoscanner Vimar è anche predisposto per il riconoscimento facciale per consentire l’accesso solo alle persone autorizzate. Può infatti rilevare fino a 30 persone al minuto riconoscendole o meno all’interno di un database che arriva fino a 20.000 volti, con una precisione del 99,7% e una velocità pari a ≤ 0,5 secondi per persona, anche con mascherina sul volto.

Grazie alle due uscite attivabili, in dotazione, il termoscanner può integrarsi in altri sistemi Vimar, come quello di antintrusione, domotico o videocitofonico offrendo quindi un range di azioni più ampio. Sarà quindi possibile che il dispositivo, ad esempio, apra o blocchi un tornello o una porta, oppure lanci un allarme in caso di anomalia.

 www.vimar.com