Norme tecniche diagnosi energetica

11 Dicembre 2022 Pasquale Capezzuto


Aggiornamenti normativi per le diagnosi energetiche negli edifici, nei processi produttivi e nei trasporti

 

L’Ing. Pasquale Capezzuto, Presidente Associazione Energy Managers e Presidente della Commissione Tecnica UNI 058 “Citta’, comunità e infrastrutture sostenibili”, interviene in tema di normativa tecnica circa la corretta diagnosi energetica nel contesto degli interventi di miglioramento energetico degli edifici.

L’importanza di una corretta diagnosi energetica negli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica è rappresentata dal complesso panorama legislativo e dal corpus di norme tecniche applicabili che i professionisti del settore energetico si trovano ad interpretare.  L’attività di diagnosi energetica veniva introdotta nel panorama legislativo dal D.Lgs n. 115/2008, disposizione che disciplinava il mercato dei servizi di efficienza energetica, e  definita come “una procedura sistematica mirata a ottenere un’adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico di un edificio o gruppo di edifici, di un’attività o impianto industriale o commerciale o di servizi pubblici o privati, a individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico” e confermata dal D.Lgs. 102/2014 di recepimento della direttiva 2012/27/UE.

A supporto del professionista sono state emanate norme tecniche per lo svolgimento delle  attività di diagnosi energetica negli edifici, nei processi produttivi e nei trasporti : le norme UNI CEI EN 16247-1 “Diagnosi energetiche- Parte1:requisiti generali “, le UNI CEI EN 16247-2“Diagnosi energetiche- Parte 2:edifici “, le UNI CEI EN 16247-3 “Diagnosi energetiche- Parte 3:processi “, le  UNI CEI EN 1647-4 “Diagnosi energetiche- Parte 4:trasporto“, le UNI CEI EN 16247-5:2015 “Diagnosi energetiche – Parte 5:competenze dell’auditor energetico”, unitamente alla UNI/TR 11775:2020 “Diagnosi Energetiche – Linee guida per le diagnosi energetiche degli edifici”.

L’UNI  e il CEI nel mesi di novembre, alla luce delle modifiche introdotte dalle norme europee EN relative, hanno pubblicato  un aggiornamento del pacchetto di norme tecniche UNI CEI EN 16247-1 “Diagnosi energetiche- Parte1:requisiti generali“ , UNI CEI EN 16247-2“Diagnosi energetiche- Parte 2:edifici “, UNI CEI EN 16247-3 “Diagnosi energetiche- Parte 3:processi “ , UNI CEI EN 1647-4 “Diagnosi energetiche- Parte 4:trasporto“.
La norma UNI CEI EN 16247-5:2015 “Diagnosi energetiche – Parte 5: competenze dell’auditor energetico” è rimasta invariata.

Ricordiamo che il  D.Lgs n. 102/2014, aggiornato dal D.Lgs n. 73/2022, e il decreto CAM 23-6-2022,  hanno introdotto l’obbligo di redazione della diagnosi energetica e indicato come le stesse debbano essere elaborate da un E.G.E. certificato da un organismo di valutazione della conformità ai sensi della norma UNI CEI 11339 oppure da una società che fornisce servizi energetici, certificata da un organismo di valutazione della conformità ai sensi della norma UNI CEI 11352, così come previsto dall’art.12 del decreto legislativo 4 luglio 2014 n. 102.

Pasquale Capezzuto
Presidente Associazione Energy Managers
Presidente Commissione Tecnica UNI 058 “Citta’, comunità e infrastrutture sostenibili”

 

Pasquale Capezzuto

Vice Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Bari e Coordinatore della Commissione Energia, Impianti, Ambiente e Sostenibilità dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari, è membro del Gruppo di Lavoro Energia del C.N.I. e Presidente dell’Associazione Energy Managers di Bari.