Elettronica protagonista per PA e privati


Andrea Zara (Coster Group) riflette sul ruolo della tecnologia nell’ottica dell’efficientamento energetico del vasto patrimonio immobiliare del Paese. Con un occhio di riguardo per scuole, uffici e ospedali…

Intelligenza è sinonimo di semplicità e automatismo.

Queste le parole di Andrea Zara, CEO di Coster Group, azienda leader nell’offerta di tecnologia per l’automazione e la gestione efficiente degli impianti di un edificio.
Il Dott. Zara, infatti, riflette sull’importanza di efficientare il patrimonio immobiliare del nostro Paese, partendo proprio da quello pubblico: “Scuole, teatri, palestre, uffici, ospedali sono luoghi del pubblico che storicamente hanno avuto come obiettivo il confort interno ai loro spazi. Intendo dire che era sufficiente garantire temperature corrette per la stagione. Oggi, invece, è tutto cambiato e il ruolo delle aziende tecnologiche di settore è proprio quello di trovare soluzioni innovative di gestione degli impianti, nel rispetto di budget e dell’ambiente. La chiave, quindi, è l’efficientamento energetico”.

E, in termini di efficienza, si possono assicurare medesime condizioni con prestazioni diverse: “La soluzione, per noi, è dare intelligenza ad un edificio, sia in termini di riduzione dei costi, sia in quelli del raggiungimento di migliori standard di confort. Questo si può fare unicamente operando sugli impianti tramite l’elettronica, per capire cosa serve ad un edificio, ad un ambiente e ai suoi occupanti, quando e perché, e per raccogliere tutti quei dati che possono permettere agli stessi impianti di gestire in modo adattivo il fabbricato, limitandone il consumo energetico”.

Ma come fare, considerando il patrimonio immobiliare pubblico, spesso non troppo recente a livello impiantistico e strutturale? “Dobbiamo dotare l’edificio di tecnologie utili a capire le prestazioni esistenti e a modificarle sulla base delle esigenze dell’utente finale, riducendo i costi di queste stesse operazioni. Tutto ciò è operabile in termini di elettronica e automazione, di gradi e livelli differenti, a partire dalle azioni più semplici, come la gestione degli orari, ad esempio, fino all’interazione e all’automazione predittiva. E, aggiungo, senza necessariamente sostituire gli impianti esistenti negli edifici della Pubblica Amministrazione. L’automazione consente di farlo, senza grandi budget a disposizione, e riducendo i tempi di realizzazione”.
Coster Group, in tal senso,
sviluppa soluzioni semplici in grado di ridurre la complessità dei processi energetici creando valore, confort ed efficienza, attraverso una squadra competente, motivata e coesa”. 

Investimenti in elettronica, quindi, fondamentali per dare il via ad una valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico in chiave di efficienza energetica: “Tutto questo spesso è facilitato dai contratti stessi con le PA, spesso gestiti esternamente e volti proprio all’efficienza energetica. Siamo partner, quindi, della Pubblica Amministrazione, oltre che del privato, sia per progetti avviati internamente, sia per quelli spinti da manutentori e società di servizi energetici. I benefici sono molteplici: da un lato per l’amministrazione stessa, soprattutto in termini economici, dall’altro per il manutentore del caso, fino all’utente finale, che a conti fatti siamo tutti noi”.

La vera sfida – conclude Zara – parallelamente per PA e ambito privato, è quella di puntare ad un’elettronica più facile, a portata di esperti ma anche dell’operatore medio. Perché non si può concepire la tecnologia unicamente per gli specialisti: questo porterebbe, a lungo termine, ad un impoverimento operativo, con conseguente decadimento degli obiettivi prefissati”.

 

Nella foto: Teatro Nuovo Giovanni di Udine dove è stata utilizzata la piattaforma di supervisione Web Garage di Coster Group che permette di progettare, implementare e gestire la manutenzione dell’immobile con particolare attenzione al risparmio energetico.