Fonti rinnovabili: i PPA nuova opportunità per il fotovoltaico


«Finanziare le fonti rinnovabili senza pesare sulle bollette, né sul bilancio dello Stato», scrive oggi, 18 dicembre, Il Sole 24 Ore a proposito della notizia che anche in Italia, finalmente, prende avvio la soluzione PPA (Power Purchase Agreement), meccanismo contrattualistico secondo cui un grossista offre al proprietario di impianti di produzione l’acquisto dell’energia che verrà prodotta in futuro.

«Sono stati firmati tre PPA decennali – spiega Il Sole – per l’acquisto di energia solare prodotta in Sicilia in regime di market parity, ossia a costi competitivi con la generazione da fonti fossili senza bisogno di sussidi o incentivi di sorta». Protagonisti dell’operazione sono stati la multinazionale Canadian Solar e la veronese Manni Group che hanno venduto alla società di trading TrailStone l’intera produzione dei prossimi dieci anni di 5 impianti fotovoltaici vicino ad Agrigento con una potenza complessiva di 17,6 Megawatt.

«La stipula di questi contratti decennali dimostra che nell’era della transizione energetica il mercato corre più veloce della regolazione – ha dichiarato al Sole Lorenzo Parola del team legale dello studio Paul Hastings che ha assistito TrailStone – In attesa di nuove regole sembra che il Codice Civile del 1942 continui a funzionare».

Insomma, dopo tanti discorsi teorici, la soluzione per dare impulso al mercato delle fonti rinnovabili, nella fattispecie del fotovoltaico, esiste senza dover ricorrere al “doping” degli incentivi statali, che anni fa hanno sì dato slancio sia alla realizzazione di centrali piccole e grandi sia all’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti degli edifici, ma che, all’esaurirsi della dotazione economica, hanno di fatto affossato il mercato.

Oggi, insieme ai PPA anche i sistemi intelligenti di stoccaggio e di gestione dell’energia solare per ottimizzare l’autoconsumo rappresentano un metodo credibile e finanziariamente sostenibile per ridare la carica all’adozione dell’energia da fonti rinnovabili. Una “seconda fase” del mercato del fotovoltaico in Italia che la prossima edizione di Smart Building Expo a Milano dal 13 al 15 novembre prossimo metterà in scena con un’area dedicata alle soluzioni d’avanguardia per la produzione e la condivisione di energia da fonti rinnovabili negli edifici integrandosi a temi sensibili come l’efficientamento ed il risparmio energetico.

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone