Eolo Missione Comune: 200 comuni italiani accedono ai premi in palio


Arrivano a duecento gli enti vincitori che hanno accesso ai premi messi in palio da Eolo: un progetto per abbattere il digital divide e fornire infrastrutture e strumenti tecnologici

Con l’operazione Eolo Missione Comune, arrivano altre 10 amministrazioni che per i prossimi mesi concorreranno per accaparrarsi i 14mila euro messi in paio dall’azienda.
Ad oggi sono circa 3.200 i premi tecnologici vinti da 200 enti locali al di sotto dei 5mila abitanti, per un valore che si aggira attorno al milione di euro su scala annuale.

Dicembre di trionfo per Balzola, Trivignano Udinese, Camporgiano, Premana, Golferenzo, Farini, Masone, Oliveto Lario, Correzzana e Besana: 10 comuni selezionati che con il contributo dei cittadini e sostenitori, attraverso missioni via social network proveranno ad aggiudicarsi il montepremi in palio.

Eolo Missione Comune nasce per rispondere alle esigenze di una parte del Paese, i piccoli comuni italiani, che chiede da tempo infrastrutture e mezzi tecnologici per rimanere al passo dei grandi agglomerati urbani.
Forte, fa sapere l’azienda, la richiesta di strumentazione utile alla digitalizzazione delle scuole.

Per quanto riguarda i comuni selezionati circa 4 mesi fa, Eolo ha già consegnato oltre 3.200 premi, 250 della categoria grandi e oltre 3.000 piccoli. Tra i premi anche strumenti come la connessione a banda ultralarga per il Comune in omaggio, programmi per la digitalizzazione scolastica e corsi per alunni e insegnanti, device come tablet e smartphone, connessioni professionali e multiporta usb.

Eolo Missione Comune ha come obiettivo contrastare il fenomeno dello spopolamento dei piccoli comuni attraverso iniziative concrete che valorizzino le realtà dove l’azienda opera da anni, digitalizzandole e rendendole delle piccole “smart cities”.
Focus del progetto sulla piattaforma missionecomune.eolo.it dove è possibile consultare l’elenco dei comuni italiani che possono entrare a far parte dei 100 comuni oggetto del progetto.
Dal 1 maggio, ogni mese, i primi 10 in classifica riceveranno premi di ultima generazione per trasformare il proprio territorio in una piccola smart city.