Switch off Tv: novità Area B

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Ecco le prossime tappe dello switch off televisivo: in corso il progressivo stop dei canali Mediaset 50 e D-Free 52. Il Mise ha aggiornato il calendario per l’Area B

È iniziato lo scorso 1° gennaio 2020 e durerà fino al prossimo 31 dicembre 2021 il progressivo spegnimento dei canali Mediaset 50 e D-Free 52 e dei canali regionali 51 e 53. Un intervento necessario per annullare le possibili interferenze con stati confinanti nei quali lo switch-off per la liberazione di banda per il 5G è già iniziato da qualche tempo.

Se i periodi di transazione variano in base alle zone (ne avevamo parlato in QUESTO APPROFONDIMENTO), poiché l’Italia è stata divisa in 4 Aree Ristrette (A, B, C e D), ciascuna area affronterà la transizione in un momento specifico.
In particolare, entro il 31 maggio scorso l’Area Ristretta A, che comprende zone tra Lazio, Liguria e Toscana, ha già avviato il processo, mentre è partita da qualche giorno (13 luglio). Da inizio gennaio 2021 fino a metà anno prossimo toccherà all’Area Ristretta C, tra Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche, Emilia Romagna, Abruzzo, Calabria e Puglia, mentre chiuderà il cerchio nella seconda metà del 2021 l’Area Ristretta D per la Sicilia.

La redistribuzione delle frequenze renderà fondamentale la ri-sintonizzazione dei canali su TV e decoder e alcuni canali potrebbero non essere ricevibili. Necessario, dunque, l’intervento dell’antennista, ad esempio con aggiornamento di impianti dotati di centrali modulari a filtri attivi che possa assicurare la ricezione dei canali della banda VHF e della banda UHF.