Quali prospettive per le Smart City di domani?


Con la Bari Smart City Conference si sono poste le basi per un futuro dove digitalizzazione, efficientamento energetico, normative ad hoc e cooperazione tra cittadini, istituzioni e territori dovranno dominare

“Abbiamo ancora solo 700 miliardi di CO2 a disposizione, e ne consumiamo 42 ogni anno. Fate voi i calcoli”.
Con questa frase di sicuro allarme ha concluso il suo intervento Benedetta Brighenti, Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile che, durante la prima edizione di Bari Smart City Conference lo scorso 11 maggio al Politecnico del capoluogo pugliese, ha riferito circa il patto per l’energia e il clima dei Comuni Italiani.

Solo uno degli importanti temi affrontati durante gli oltre 30 interventi di altrettanti illustri pensatori ed esponenti del mondo accademico, delle aziende e delle istituzioni che hanno portato sul palcoscenico della grande conferenza sul tema della sostenibilità e della resilienza nei centri urbani affacciati sul Mediterraneo casi studio, dati, statistiche, stato dell’arte e prospettive future.

Focus sui grandi temi che circondano il vasto ambito dell’efficientamento energetico in chiave Smart City, dalla normativa all’innovazione tecnologica, dal ruolo di ordini professionali e Università a quello delle comunità energetiche e smart Citizen.

Consulta il programma e i nomi dei protagonisti e rivivi gli eventi e gli speech della Bari Smart City Conference 2022

Guarda la diretta