Fwa: il futuro per connettere il Paese

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Linkem sottolinea l’importanza della Fixed Wireless Access nell’ottica della trasformazione digitale

Intervenuto nell’ambito della tavola rotonda “La sfida del digital divide: come spingere la banda ultralarga“, Davide Rota, AD Linkem, ha parlato dell’importanza del Fixed Wireless Access (Fwa), sempre più protagonista nell’ambito della trasformazione digitale italiana che fonda le proprie solide basi sulle infrastrutture di telecomunicazione di nuova generazione.

In Italia 1,3 milioni di clienti totali, di cui 700mila connessi alla nostra rete. Abbiamo messo la prima antenna Fwa 14 anni fa e abbiamo sempre creduto in questa tecnologia di facile installazione e che permettere di coprire gli ultimi chilometri verso l’utente finale.

Rota ha sottolineato, inoltre, come negli ultimi anni l’Fwa si sia evoluto grazie anche alle frequenze licenziate e all’evoluzione delle tecnologie 3G e 4G:

Durante il lockdown per l’emergenza sanitaria, la necessità di connettere persone e lavoratori si è dimostrata di prioritaria importanza. Con l’Fwa l’installazione richiede solamente 4 giorni e Linkem recentemente, non a caso, ha registrato un picco di domanda nelle installazioni e nell’utilizzo della rete. L’Fwa costa meno di altre tecnologie e, a parità di investimento, copre più aree e più velocemente, condizione ideale anche per i distretti industriali.

Rota ha affermato anche la possibilità di ottimizzare progetti esistenti con sinergie tra operatori nelle aree più difficili, dando forza alla recente partnership tra Linkem, Infratel e Open Fiber, ad esempio, ribadendo la complementarietà con la fibra.

Nessuno può fare da solo tutti i pezzi della rete e mettere insieme asset e know-how è un vantaggio.