ACCA Software premiata ai “Building Smart Awards” di Pechino

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

ACCA Software vince il prestigioso premio “buildingSMART International Awards 2019” di Pechino, il programma che premia progetti di valore realizzati utilizzando le soluzioni buildingSMART. Il premio è stato conferito il 28 ottobre, al China National Convention Center di Pechino, ad ACCA, azienda di Avellino leader in Italia per software tecnico e BIM.

I Building SMART International Awards sono riconoscimenti assegnati alle migliori aziende che hanno sviluppato progetti con soluzioni Open BIM per il design, la progettazione, la costruzione e la gestione delle risorse in campo edile. Nella fattispecie ACCA Software, standard member di buildingSMART international, nonché espositrice alla fiera dell’integrazione Smart Building Expo (13 – 15 novembre, Milano Fiera, Rho) ha vinto il primo premio nella categoria “Professional & Student Research” con il progetto “Structural E-Permit”.

Structural E-permit è un progetto di ricerca volto a consegnare un modello Open BIM con tutte le informazioni necessarie a un’autorità competente per il rilascio di un determinato permesso/titolo abilitativo. Tutte le informazioni sono veicolate attraverso formati aperti e standard, con la possibilità da parte della suddetta Autorità/Ente di ottenere una verifica automatica sulla presenza e sulla coerenza rispetto a uno specifico codice delle informazioni presenti nel modello. Ciò vuol dire che, ad esempio, un Genio Civile è in grado di rilasciare un’autorizzazione sismica operando una serie di controlli automatici sulle verifiche sismiche, con tutta una serie di vantaggi, tra cui velocizzazione delle procedure e aumento della sicurezza.

Nel processo di promozione continua del BIM in tutto il mondo, anche l’adozione e l’implementazione del BIM in Cina è in costante miglioramento. L’evidenza di ciò è riscontrabile nei grandi e importanti progetti BIM che sono stati realizzati nel Paese negli ultimi anni in vari settori, a cominciare da edilizia, trasporti, energia elettrica. Il Summit 2019 di Pechino ha riunito gli esperti BIM di tutto il mondo in rappresentanza di centinaia di aziende, cinesi e non, legate al BIM, permettendo loro di approfondire i temi legati ai flussi di lavoro Open BIM ed alle tecnologie digitali avanzate. È stata l’opportunità per i “padroni di casa” di mostrare i risultati raggiunti nell’adozione del BIM e delle costruzioni digitali, così da promuovere le comunicazioni e facilitare la potenziale cooperazione internazionale.