Open-Eyes, il videocitofono intelligente e… molto di più


Si affaccia a Smart Building Levante la start up i2make che descrive se stessa molto semplicemente: «produciamo oggetti intelligenti». In realtà la produzione di i2make raggiunge livelli di innovazione molto sosfisticata. Prendiamo ad esempio Open-Eyes, il videocitofono intelligente e… molto di più. Open Eyes è stato, infatti, concepito e creato per gestire l’abitazione o l’ufficio o l’albergo tramite un’unica app installata nello smartphone in grado anche di interoperare con altri oggetti smart e con smart home speaker (tipo Google Home). «Perché l’Internet of Things ci regala oggetti veramente intelligenti che non smettono mai di migliorare, fatti proprio come vogliono le persone».

«L’Intelligenza Artificiale consente di migliorare la gestione di dispositivi e servizi offerti da aziende diverse, fornendo un’esperienza d’uso sempre più soddisfacente ed integrata. Non sei più obbligato a scegliere oggetti intelligenti della stessa marca», spiega nella sua presentazione i2make. Perciò, Open-Eyes non solo migliora la gestione, ma anche semplifica la vita: è una innovazione plug&play, nel senso che basta collegare i suoi due fili alla rete internet di casa e si autoinstalla. Competenze richieste? Saper usare lo smartphone. Altra caratteristica tecnologica di Open-Eyes è la piattaforma open source su cui è basato: ciò significa che la community di programmatori indipendenti vi apporta continui miglioramenti e lo rende sempre più sicuro.

Soprattutto, Open-Eyes – che ha vinto il Pitch Day Contest ed è ora incubato presso Digital Tree di Genova – è personalizzabile perché i bisogni degli utenti sono sempre diversi e possono variare nel tempo. Anche la personalizzazione è una funzione molto semplice: è sufficiente attivare dalla app i servizi desiderati.

Tra le funzioni proposte (alcune con nomi divertenti) da i2make si può scegliere tra arrivo (con la geolocalizzazione il videocitofono intelligente Open-Eyes sa che si sta arrivando a casa e apre, anche senza telecomando, il cancello), assistenza anziani, be able (più indipendenza nella vita quotidiana per i portatori di disabilità), neanche con un dito (per proteggersi da stalker e malintenzionati), non ti dimenticare di me (riconoscimento facciale), ricevimento pacchi (nella versione più evoluta sarà corredato da una cassa in acciaio che verrà aperta quando il corriere arriva), lascia un messaggio, sicurezza bambini, what’s happ? (possibilità di collegarsi a eventi/manifestazioni in programma nelle vicinanze in cui è installato Open-Eyes o essere avvisato di eventuali blocchi del traffico).

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Print this page