Ecobonus 110% fino al 2024?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Il Mise chiede di allungare i tempi di validità di Sismabonus ed Ecobonus al 110%: tre anni grazie ai fondi del Recovery Fund.

Tre anni di Super ecobonus e sismabonus al 110%: questo l’obiettivo del Governo con i soldi del Recovery Fund.
E così, gli incentivi vantaggiosi nati per rilanciare il mercato delle ristrutturazioni di casa guardano al 2024 grazie al piano europeo che potrebbe mettere sul piatto circa 30 miliardi di euro.
Si tratta di una proposta, per ora, del Ministero dello Sviluppo Economico, nata – si legge in una nota del Ministero – perché “il periodo più ampio darebbe più stabilità ed efficacia anche alla misura già vigente e incoraggerebbe nuovi investimenti da parte degli operatori di mercato”.

Con un tasso di intervento dell’1% l’anno circa della superficie complessivamente occupata: nel documento di proposta, è presente anche un capitolo dedicato alla “decarbonizzazione, al rilancio produttivo, sociale e territoriale” di Taranto con “l’utilizzo dell’idrogeno in una prospettiva di medio-lungo termine” per le acciaierie ex Ilva.

Decarbonizzazione e idrogeno non riguardano però unicamente Taranto e per una serie di altri progetti ci dovrebbero essere in tutto 4,5 miliardi di euro, stando alle richieste del MISE. Presente anche un piano per l’intelligenza artificiale nella produzione industriale e un progetto per mettere a regime l’utilizzo del blockchain, il registro digitale non modificabile, per la tracciabilità dei prodotti made in Italy.
350 milioni di euro ipotizzati anche per la costruzione del deposito unico per i rifiuti radioattivi.