Efficientamento energetico: GSE per la PA


Il Gestore dei Servizi Energetici corre in supporto della Pubblica Amministrazione: ecco quali strumenti

Tra simulatori online per valutare gli interventi incentivati nelle scuole, nell’illuminazione pubblica e nelle strutture ricettive, il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ha recentemente messo online la piattaforma “Interventi e Simulatori” che permette di misurare i vantaggi economici a beneficio delle PA e delle aziende che vogliono investire in riqualificazione energetica.

A che pro? Ad esempio nell’ottica della sostituzione di sistemi di riscaldamento obsoleti negli edifici scolastici o per una riqualificazione dei sistemi di illuminazione pubblica. Mentre per le aziende l’attenzione si concentra sul tema della riqualificazione di impianti di climatizzazione nelle strutture ricettive e sull’adozione di flotte di veicoli aziendali a trazione elettrica.

Si tratta di nuovi strumenti sviluppati attraverso il confronto con associazioni di settore e soggetti pubblici che forniscono assistenza tecnica agli Enti locali per la riqualificazione energetica del patrimonio pubblico.
L’obiettivo è quello di mettere luce sui vantaggi degli investimenti per i risparmi ottenibili e gli incentivi erogati dal GSE tramite il Conto Termico e i Certificati Bianchi.

“Con il lancio dei nuovi strumenti di simulazione digitale vogliamo rispondere alle necessità di un mondo che evolve a ritmo sostenuto e misurare la resa di quegli investimenti utili alla transizione energetica delle nostre Comunità” – ha dichiarato alla stampa Roberto Moneta, AD GSE.
Il primo simulatore permette così agli Enti locali di valutare l’intervento di sostituzione dell’impianto di riscaldamento degli edifici scolastici con caldaie a condensazione a gas naturale ad alta efficienza, tenendo in considerazione il contributo del GSE in Conto Termico, la riduzione di consumi e di emissioni evitate di CO2.
Altro simulatore è quello pensato per i Comuni nell’ottica di supportare interventi di retrofit dell’illuminazione pubblica: in tal senso si potranno  calcolare i benefici economici e ambientali grazie all’ottenimento di Titoli di Efficienza Energetica, alla riduzione dei consumi, ai costi in bolletta e anche alla riduzione di CO2 emessa.

Un terzo simulatore è invece pensato per le aziende del settore turistico-alberghiero, con l’obiettivo di una riduzione dei consumi energetici per la climatizzazione delle strutture, con l’utilizzo di sistemi a pompa di calore elettrica. Il simulatore GSE può produrre un’analisi tecnico-economica dell’intervento ipotizzato, calcolandone costi, risparmi in bolletta, benefici economici derivanti dagli incentivi in Conto Termico, tempi di rientro dell’investimento e benefici ambientali.