Smart Building italiani: arriva il rating digitale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Nasce il primo rating digitale sugli immobili intelligenti: WiredScore valuterà il grado di connettività digitale

Si chiama rating digitale degli immobili e sarà WiredScore, sistema internazionale per la valutazione della connettività degli edifici, a mettere sotto la lente d’ingrandimento proprio le prime 22 costruzioni smart sul territorio italiano. Il tutto nell’ottica di stabilire se si tratta di smart building da considerare al passo con le esigenze tecnologiche dei locatari che, come noto, sono in perenne evoluzione.

Il rating WiredScore valuterà dunque numerosi parametri tra cui sicurezza, competitività, flessibilità, soddisfazione dei locatari, affidabilità delle infrastrutture digitali, per verificare se ciascuno stabile sia in grado di soddisfare gli alti standard qualitativi preposti.
Gli edifici che otterranno il rating WiredScore entreranno perciò infatti a far parte del registro pubblico ad uso degli affittuari così in grado di effettuare un confronto facile degli edifici nella fase di ricerca degli spazi da destinare ai propri uffici, in particolare nell’ottica della connettività digitale.

WiredScore ad oggi ha già certificato come Platinum alcuni edifici iconici nel mondo: tra questi l’Empire State Building di New York, The Shard di Londra e la Willis Tower di Chicago.
In Italia valuterà 22 edifici, tra cui la Sede Coima, il Corso Como Place, Monte Rosa 91 e l’ED.G.E. a Milano e il Blue Building di Dalmine (BG).