Programma Europa Digitale: i punti chiave

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Accordo europeo sul piano di oltre 7 miliardi di euro: un piano per la transizione verde e tecnologica, la resilienza e l’autonomia strategica.

Cinque settori chiave sui quali lavorerà il Programma Europa Digitale, tra investimenti utili alla transizione verde e tecnologica, resilienza e autonomia strategica: supercalcolo, intelligenza artificiale, cybersecurity, competenze digitali avanzate e utilizzo delle tecnologie digitali in tutti gli ambiti economici e sociali.
Questo il frutto dell’intesa tra Parlamento europeo e Stati dell’Ue sul tema degli interventi volti a sostenere la ripresa economica e parallelamente anche la trasformazione digitale in Europa.

È il Programma Europa digitale che vale 7,5 miliardi di euro ed entrerà a far parte del bilancio a lungo termine per il periodo 2021-2027Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva della Commissione europea, ha definito il Programma Europa Digitale come “uno degli strumenti chiave per garantire che i settori digitali stimolino la ripresa”.

Tra i punti chiave del Programma, ci sono gli investimenti che serviranno a raggiungere due obiettivi principali, ovvero la transizione verde e la trasformazione digitale, mentre il progetto si pone anche l’obiettivo di colmare il divario tra ricerca e utilizzo delle tecnologie digitali, introducendo con maggior rapidità i risultati della ricerca.

Il Programma avrà a che fare con altri programmi dell’Unione, ad esempio Orizzonte Europa per la ricerca e l’innovazione, e nelle prossime settimane dovrà necessariamente essere approvato dal Parlamento europeo e dal Consiglio.