Espereal Technologies partecipa al progetto Safe in Tourism

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Espereal Technologies partecipa con la soluzione ‘Tellingstones’ al progetto SiT (‘Safe in Tourism’), partito ad Alghero e successivamente esteso all’intera Area Metropolitana di Sassari.

Nasce ad Alghero il progetto SiT (Safe in Tourism) con l’obiettivo di costituire un soggetto competente per affrontare le sfide del turismo nella lenta fase di uscita dall’emergenza Covid-19.

Il progetto guarda tuttavia oltre la situazione attuale e punta a far nascere un vero e proprio laboratorio di Ricerca, Sviluppo e Sperimentazione, che possa rappresentare anche negli anni a venire una frontiera avanzata nella ricerca e nell’applicazione dell’innovazione tecnologica e scientifica alla gestione dell’accoglienza turistica, potenzialmente scalabile a livello nazionale e internazionale.

Espereal Technologies partecipa con la soluzione “Tellingstones”, che letteralmente significa ‘pietre che raccontano’, un sistema tecnologico-narrativo che comprende un’applicazione cloud e una meta-app già disponibile sugli store (Apple/Android). Al progetto partecipano, tra gli altri, l’Università di Sassari, il CRS4 – Centro di Ricerca del Parco tecnologico della Sardegna, il Parco di Porto Conte e la Fondazione Links.

Tra le attività che porteranno ad applicazioni concrete già nel corso della stagione estiva 2020:

  1. Il controllo del “distanziamento sociale”;
  2. L’invio di avvisi “istituzionali” da parte della autorità preposte localmente e la generazione di alert di possibile rischio contagio;
  3. La gestione di permessi di accesso e ticket digitali in ottica di “trattenimento” del turista;
  4. Riduzione drastica dei tempi di attesa con la visualizzazione delle code e la prenotazione anche a distanza di ristoranti, stabilimenti privati e servizi connessi di vario genere;
  5. La formazione sulle storytelling applicato all’engagement turistico basate sul metodo ‘tourist telling’.

 

Per maggiori informazioni:

https://tellingstones.org