Imperia Smart City Lab: un omaggio alle intuizioni di Giorgio Abbo


Il Prof. Andreta ricorda con affetto il compianto compagno co-ideatore della Manifestazione in programma a settembre: “Amava le tecnologie e le riteneva uno strumento per il futuro”

“Un uomo straordinario, un imprenditore illuminato e una persona dalla grande positività”: così il Prof. Ezio Andreta, Coordinatore del Progetto Foresight Italia del CNR e anziano Presidente di Apre, racconta del compianto Giorgio Abbo, scomparso lo scorso aprile e tra gli ideatori dell’evento che si terrà il prossimo 25 settembre, l’Imperia Smart City Lab. Abbo e Andreta, infatti, avevano dato corpo ad un’idea di conferenza che ponesse al centro il territorio come fulcro dello sviluppo, in particolare, della Liguria, con le sue bellezze e le sue ineguagliabili qualità, ma anche con i problemi dettati da un’orografia molto particolare, guardando al futuro tra innovazione e tecnologia.
L’amicizia con Giorgio è stata “tardiva” se vogliamo definirla tale, nata circa una ventina di anni fa, ma fortificata dal comune orientamento alla positività dell’esistenza, che ebbe come compagna fino all’ultimo respiro”.
Il ritratto di Abbo è quello di un uomo che aveva a cuore i giovani, in primis: “Per lui rappresentavano il futuro, ovviamente, e la loro formazione era vissuta come una vera e propria vocazione. Voleva che i giovani fossero aggiornati e illuminati, senza paure del domani e fiduciosi nel cambiamento, liberi e consapevoli. Per questo ha dedicato gran parte della sua vita proprio alla loro formazione, e per questo motivo la stessa conferenza che, finalmente, si farà con due anni di ritardo, avrà come obiettivo proprio il mondo che lasceremo ai più giovani”.
L’evento sarà quindi un omaggio ad uno dei suoi ideatori, Giorgio Abbo, “Una sorta di celebrazione senza snaturarne l’essenza da Giorgio delineata così bene negli ultimi tempi”, e saprà dare luce all’importanza della tecnologia, sì, “ma solo se intesa come strumento e non come finalità. Questo era il pensiero di Giorgio e di tutti noi nell’ideare lo Smart City Lab, e per questo l’abbiamo intitolata “Umanesimo tecnologico – dall’intelligenza artificiale alla smart community”.
Andreta riflette sull’essenza della tecnologia, dunque, in particolare quella più dirompente: “Come l’Intelligenza Artificiale o le nanotecnologie, da sempre di grande interesse anche per lo stesso Abbo, sognatore curioso con un gran gusto per il futuro, votato ai temi
del sociale e, in primis, al territorio nel quale nacque e al quale fu sempre legato”.
Imperia Smart City Lab si terrà sabato 25 settembre presso l’Auditorium della Camera di Commercio Riviere di Liguria e approfondirà diverse tematiche legate proprio al mondo delle tecnologie e alle nuove sfide affinché esse possano contribuire ad organizzare città più intelligenti, sostenibili e a dimensione d’uomo.