Corsi di Smart Faber per l’aggiornamento obbligatorio del patentino F-Gas


Patentino F-Gas da aggiornare in seguito al DPR (decreto del Presidente della Repubblica) 146/2018, emanato in esecuzione di quanto disposto dal regolamento europeo 517/2014 sui gas fluorati a effetto serra. In conseguenza a questa novità legislativa, di cui si ha completa notizia nella Gazzetta Ufficiale del 9 gennaio scorso, la Smart Faber di Bari, partner di Pentastudio che organizza Smart Building Expo di Milano/Rho (13-15 novembre prossimi), propone corsi di formazione rivolti a installatori elettrici per i quali il patentino F-Gas è indispensabile al fine di operare su apparecchiature fisse di refrigerazione e condizionamento d’aria contenenti tali gas.

Durante il corso organizzato da Smart Faber saranno affrontati i seguenti temi:

– Nuovo campo di applicazione del decreto.

– Istituzione di una banca dati per tracciabilità del gas e nuovi obblighi per rivenditori e installatori.

– Corretta compilazione della documentazione d’impianto.

– Prova pratica di impianto.

– Modalità della certificazione impresa

Il corso di Smart Faber termina con l’esame che certifica le competenze dell’addetto e consente di rilasciare da parte di un organismo di certificazione il patentino che ha una validità di 10 anni, con obbligo di mantenimento annuale. La più rilevante novità introdotta da questo DPR, in vigore dal 24 gennaio scorso, è l’istituzione di una banca dati sui gas fluorurati gestita dalle Camere di Commercio alle quali dovranno essere comunicate le vendite di f-gas e delle apparecchiature che li contengono oltre alle attività di assistenza, manutenzione, installazione, riparazione e smantellamento delle stesse. I rivenditori dovranno inserire i dati relativi alle vendite effettuate, compresi i numeri dei certificati, nonché indicazioni sugli utilizzatori finali in caso di pre-caricate.

Imprese e persone fisiche certificate, dall’ottavo mese di entrata in vigore del DPR, entro 30 giorni dall’installazione di apparecchiature contenenti f-gas dovranno trasmettere per via telematica alla banca dati informazioni inerenti operatore, installazione, apparecchiature e gas in essa contenuto.Stessi adempimenti dovranno svolgere persone e imprese certificate a partire dall’effettuazione del primo controllo delle perdite, manutenzione, riparazione nonché smantellamento di apparecchiature già installate e per ogni successivo intervento.Si va quindi nella direzione di una maggiore tracciabilità del gas e degli impianti che lo contengono.

Continuerà a esistere il registro telematico nazionale per le persone e imprese certificate, gestito dalle camere di commercio. Nel contesto, il nuovo decreto introduce una novità in quanto prevede la cancellazione automatica dal Registro per persone fisiche e imprese che non conseguono la certificazione entro otto mesi dall’ iscrizione al Registro stesso. Per informazioni tecniche e approfondimenti sui corsi organizzati da Smart Faber, il contatto è con Carla Capodiferro (tel. 3474895665).

 

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone