Smart Building Roadshow 2020 ai blocchi di partenza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Un programma di altissimo profilo e tanti crediti per i professionisti (ma per iscriversi occorre fare presto!)

Partirà il 25 settembre alle ore 11.00 il Roadshow promosso da Anitec-Assinform e da ANCE e realizzato in collaborazione con Smart Building Italia con un formato tutto nuovo e completamente virtuale.

“Abbiamo fatto di necessità virtù – dichiara Luca Baldin, project Manager di Smart Building Italia – reinventando di sana pianta un evento oramai alla sua quinta edizione e che per la prima volta non ci vedrà presenti in tante città d’Italia, come di consueto, ma contemporaneamente in tutta Italia grazie alla possibilità di virtualizzare l’evento attraverso la nuovissima piattaforma SBI Italia alla quale si accede da ieri anche con l’app dedicata, e che integrerà formazione e opportunità di approfondimento e di business”.

Proprio questa novità ha consentito agli organizzatori, paradossalmente, di ampliare in modo significativo la possibilità di approfondimento del tema prescelto, non più vincolato ad un evento in presenza replicato, ma “spacchettato” in una serie di webinar della durata di due ore che consentiranno di affrontarlo da molteplici punti di vista.

“La qualità dell’evento ne ha indubbiamente risentito positivamente – prosegue Baldin – dal momento che abbiamo potuto ampliare i punti di vista e soprattutto ottenere l’adesione di relatori prestigiosi che ci accompagneranno fino a metà dicembre”.

Una qualità ampiamente riconosciuta dalla comunità professionale, al punto che i principali Ordini professionali hanno voluto riconoscere all’intero corso una alto valore formativo, attestato dai moltissimi crediti formativi riconosciuti a coloro che lo frequenteranno.

Il filo rosso che unirà i sette webinar sarà una riflessione approfondita sul contributo che le nuove tecnologie sono in grado di dare al processo di decarbonizzazione nell’edilizia, come previsto dalla direttiva europea 2018/844/UE (Energy Performance of Buildings and Energy Efficiency Directive) recentemente recepita anche dal Governo italiano.

Un tema strategico, che si incrocia oggi con quello sulla ricaduta economica della pandemia e sull’impatto del recovery fund e dei benefit fiscali su comparti strategici come l’edilizia e l’impiantistica che, non a caso saranno il tema dominate del webinar di apertura, il 25 settembre.

Il Roadshow vedrà la partecipazione di partner industriali prestigiosi, come Tim, Vimar, Loytec, Coster Group, Blumatica e LG e si avvale della collaborazione di Forte Chance per la parte formativa.

Consulta il programma