Wi-Fi 6, connessione a dimensione smart building


In occasione della gigantesca fiera dell’elettronica CES a Las Vegas, che chiude oggi 11 gennaio, la Wi-Fi Alliance, unione mondiale delle imprese operative nell’ecosistema Wi-Fi, ha annunciato per il terzo trimestre dell’anno il lancio di Wi-Fi CERTIFIED 6, il programma di certificazione ritenuto necessario per garantire che i dispositivi basati sulla tecnologia di ultima generazione IEEE 802.11ax soddisfino gli attesi, elevati standard per l’interoperabilità e la sicurezza della connessione.

Il Wi-Fi 6, denominazione scelta dalla Alliance nel quadro di un’operazione di rebranding allo scopo di offrire agli utenti un approccio alla tecnologia più semplice ed immediato, è stato presentato nell’ottobre scorso con un tasso di innovazione e di vantaggi che includono maggiore velocità di trasmissione dati, maggiore capacità di rete, prestazioni migliorate in ambienti congestionati e maggiore efficienza energetica. Tra le funzionalità elencate ci sono, infatti:

  • accesso multiplo a frequenza ortogonale (OFDMA) per uplink e downlink in modo da aumentare l’efficienza della rete e ridurre la latenza per gli ambienti ad alta domanda;
  • trasferimento di più dati contemporaneamente consentendo a un access point di trasmettere a un numero maggiore di client contemporaneamente (multi-user multiple input multiple output, MU-MIMO);
  • velocità di trasmissione dati più elevate in un dato intervallo con conseguente maggiore capacità di rete;
  • aumento della velocità effettiva nei dispositivi Wi-Fi codificando più dati nella stessa quantità di spettro (1024-QAM);
  • miglioramento significativo della durata della batteria (Target Wake Time, TWT).

In sostanza, le performance di Wi-Fi 6 miglioreranno l’esperienza utente specie nelle applicazioni consumer e professionali per la smart home, le smart car, l’e-learning, l’Internet of Things, i luoghi pubblici e gli hub di trasporto. Una tecnologia di livello superiore particolarmente adatta per lo streaming ad alta definizione, la realtà virtuale, il video HD e 4K interattivo, il tracciamento e la gestione di sensori. Insomma, un’innovazione tecnologica a dimensione (anche) di smart building.

«La connessione Wi-Fi continua ad essere una tecnologia predominante per l’accesso a internet – ha spiegato Andrew Zignani, senior research analyst di ABI Research – Wi-Fi CERTIFIED 6 non farà altro che aumentare ulteriormente il suo ruolo con oltre un miliardo di nuovi chipset che dovrebbero essere forniti ogni anno entro il 2022». Dal canto suo, Edgar Figueroa, presidente e CEO di Wi-Fi Alliance, ha detto che la nuova tecnologia «offre funzionalità per soddisfare le esigenze in continua evoluzione degli utenti». Eric McLaughlin, general manager per le soluzioni wireless di Intel, ha affermato infine che «Possiamo considerare la novità come una rivoluzione perché offre alle persone quello che stanno realmente cercando: il Wi-Fi più veloce, più reattivo e affidabile per le loro vite sempre connesse».

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone