Una Smart Conference per capire come crescono gli “edifici in rete”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Una Smart Building Conference dove fare il punto sugli “edifici in rete” che già iniziano a costituire la “trama”, urbanistica e digitale a un tempo, delle Smart City nascenti in ogni angolo del mondo. A nemmeno cinque mesi dalla Smart Building Expo di Milano/Rho (13 – 15 novembre 2019), prende il via la Smart Building Conference il 18 Giugno all’Hotel Michelangelo di Milano (piazza Luigi di Savoia 6), offre una panoramica sui principali settori dell’innovazione edilizia e impiantistica, resa autorevole dagli autori dell’iniziativa: organizzazione a cura dell’agenzia di eventi Soiel International, con il contributo della stessa Smart Building Expo, e patrocinio di Aipsa, associazione dei professionisti della security aziendale.

Tra i temi al centro del convegno: le nuove infrastrutture di rete a supporto degli edifici intelligenti; i sistemi per la security e il controllo degli edifici e degli spazi pubblici; la comunicazione integrata e la nuova distribuzione delle informazioni nello Smart Building e nelle Smart Cities; Il comfort e il risparmio energetico; la sensoristica, Internet of Things, l’automazione dei servizi.

Sono tutti fondamenti dello Smart Building a cui farà riferimento l’intervento di Luca Baldin, Project Manager di Smart Building Expo, che così inquadra la sua partecipazione alla Smart Building Conference milanese, dove svolgerà il tema “L’edificio in rete: scenari, norme, prospettive”. Il mercato italiano dell’impiantistica presenta dati di grande interesse – spiega Luca Baldin. –  L’insieme del mercato dell’installazione cresce anno su anno di oltre il 3,5%, con un fatturato che sfonda quota 62 miliardi di euro, dei quali 10 circa generati dal cosiddetto fai date, legato alle applicazioni plug and play”. “Un dato di grande rilievo – continua Baldin – è costituito dall’incidenza del settore nell’insieme del mercato dell’edilizia, dove il mondo degli impianti quota oramai circa un terzo degli occupati e quasi la metà del valore. Il che ci spinge ad affermare che l’universo delle costruzioni è oramai in parte rilevante costituito da impianti e da addetti alla progettazione, realizzazione, manutenzione degli impianti”.

Contribuiranno a questa Smart Building Conference brand come Durante, Eizo, Aruba, Tecno, Lenovo, Nuvap, Onit, Smart Domotics, mentre partner culturali dell’evento sono Anie, Confindustria, Mario Cucinella Architects, MC A, Spring.