Smart Building Expo: al cuore dell’integrazione nel secondo giorno di fiera

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Gusci che si rompono, habitat che si contaminano a vicenda, professioni che si arricchiscono di sempre nuovi input. È una realtà aumentata in tutti i sensi, non solo quello dei visori in esposizione, a caratterizzare questa seconda edizione di Smart Building Expo, fiera dell’integrazione giunta oggi 14 novembre alla sua seconda giornata, e prevista fino a domani a Milano Fiera, Rho.
Il pienone di pubblico registrato oggi sia fra i 108 stand che ai convegni dà dunque piena conferma della visione universale che inevitabilmente caratterizza una fiera come Smart Building Expo, dove grande e piccolo, antico e innovativo, industriale e artigianale si fondono in continue rielaborazioni Smart, e quindi digitali e sostenibili, della realtà quotidiana. Grande impulso esercitano in tal senso le Start Up, a cui SBE 2019 ha dedicato in questa seconda giornata l’importante vetrina di un convegno organizzato da Anitec-Assinform, la costola hi-tech di Confindustria.
“In un mercato digitale italiano che dal 2016 cresce di almeno due punti annui, il ruolo strategico rivestito dalle Start Up in termini di innovazione è assolutamente imperdibile” dichiara Marco Gay, presidente di Anitrec-Assinform, nonché amministratore delegato di Digital Magics. “Perché solo da queste imprese agili e giovani – aggiunge Gay – arrivano quei contributi di creatività sulle cui basi avviare partnership vincenti con i brand della grande industria”.
È il medesimo principio di integrazione che si sperimenta nel vivo di Smart Building Expo, dove i temi dei cambiamenti climatici entrano nei convegni formativi rivolti agli installatori da un distributore leader come Comoli Ferrari, e dove, camminando fra gli stand lo sguardo cade in pochi metri dagli abiti da lavoro per gli impiantisti alle piattaforme di gestione digitale destinate ad aeroporti, complessi edilizi, ospedali.
Una realtà Smart che ha trovato, anche in questa seconda giornata, straordinaria amplificazione negli interventi proposti alla prima Smart City Conference, organizzata all’interno di SBE 2019. Il tema affrontato è stato quello delle “Soluzioni per la mobilità e la logistica nelle Smart City”, spaziando fra nuova manutenzione Smart delle reti ferroviarie, parcheggi intelligenti, corridoi digitali e progetto Sharing Cities, promosso dal Comune di Milano. La giornata di domani sarà invece dedicata a “Monitoraggio e sicurezza nella Smart City”.