Cybersecurity e Smart Working, il seminario

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Appuntamento il 23 novembre con l’evento (digitale) tra i Cyber Security Talks 2020

Nuove tipologie di “attacco”, protezione dei dati nel lavoro a distanza, cybersecurity check list per grandi imprese e pmi (QUI le modalità di iscrizione). Ad un anno da SICUREZZA e dopo il successo della precedente edizione tornano, in formato digitale, i Cyber Security Talks, brevi incontri di approfondimento dedicati alla sicurezza informatica.

Protagonisti alcuni tra i principali esperti del settore che forniranno la propria visione sulle conseguenze degli attacchi Cyber sulla sicurezza aziendale e consigli utili per aumentare la cultura della security.
Primo focus – in programma lunedì 23 novembre, dalle 11 alle 12.30 – dedicato ai rischi cyber legati all’incremento esponenziale delle forme di lavoro da remoto (Smart Working, Telelavoro, altro) per imprese e PA.

Tutte le imprese si trovano oggi a difendere il loro perimetro di sicurezza che non è più definito come una volta. Negli ultimi mesi, infatti, è aumentata la superficie di attacco dei cyber criminali che, approfittando della poca cultura di sicurezza e di policy spesso non adeguate, sottraggono dati ed informazioni sensibili dai device dei dipendenti.

Durante il webinar verrà fornita ai partecipanti una check list per comprendere come difendere il proprio perimetro di sicurezza aziendale, quali contromisure adottare, come migliorare la capacità di risposta agli attacchi, come aumentare la consapevolezza sulle minacce e sull’importanza di comportamenti adeguati da parte dei dipendenti, ed amministratori, nel lavoro a distanza.

Tra gli argomenti salienti che saranno trattati durante il seminario anche come mettere in sicurezza i nuovi confini dell’impresa (fornitori, partner, dipendenti) sempre più ampi anche a seguito dell’emergenza Covid-19. E ancora quali sono i rischi nascosti nelle modalità di lavoro a distanza, come proteggere i device dei dipendenti per evitare la somministrazione di dati personali e sensibili e cosa fare in caso di data breach? Spazio anche ad approfondimenti per conoscere i sistemi di protezione più avanzati per investire le risorse di sicurezza in modo più efficace, soluzioni per controllare gli accessi alle risorse sensibili, da parte di utenti e dipendenti e per aumentare la cultura della sicurezza cyber in azienda e nella filiera.

Gli Speaker

Alvise Biffi – Coordinatore Steering Committee Cyber Security Assolombarda,
Vincenzo Calabrò – Referente Informatico e Funzionario alla Sicurezza CIS, Ministero dell’Interno e Professore a contratto di Tecnologie per la Sicurezza Informatica, UniR,
G
erardo Costabile – CEO, DeepCyber Docente Sicurezza Aziendale, Università San Raffaele di Roma,
St
efano Zanero – Professore Associato del Politecnico di Milano,
Francesco Morelli – Responsabile Cyber Security & Security Platforms, Gruppo Terna