Alberghi: tra domotica e sicurezza si riparte con la tecnologia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Automazione, IoT e sistemi integrati per accogliere gli ospiti in sicurezza

A seguito dell’emergenza sanitaria l’imposizione del distanziamento sociale ha invaso anche il mondo delle strutture ricettive, per molte settimane costrette alla chiusura. L’attuale vigilia dell’estate, però, vede gli operatori del settore impegnati nell’adeguamento delle proprie strutture e dei servizi nell’ottica di un’ospitalità sicura e smart.

In tal senso, la tecnologia VDA entra in gioco per offrire diversi scenari di integrazione che possono aiutare a sostenere il settore delle strutture ricettive scongiurando così il collasso dell’ambito turistico, da tradizione tra i più importanti per il Belpaese.

Per aiutare gli hotel a ripartire con soluzioni tecnologiche con risposte adeguate in tempi brevi, VDA ha tradotto le richieste degli albergatori in quattro punti:

  • ridurre le superfici ad alto contatto
  • evitare assembramenti per check-in e check-out
  • gestire il controllo accessi
  • incentivare il servizio in camera

Si parte dal check-in, che diventa smart: all’ingresso degli hotel si propone l’utilizzo di termocamere per rilevare la temperatura corporea, e le classiche operazioni di reception possono essere sostituite da un’app che permette di accedere alla camera tramite mobile.

E in camera? La domotica, in tal senso, aiuta a limitare il contatto con dispositivi e interruttori che possono essere a rischio sebbene necessari per la gestione della camera stessa. Un sensore di movimento che rileva la presenza dell’ospite e abilitando o disabilitando i servizi in camera può essere una soluzione, come anche un sensore volumetrico.

Le tecnologie connesse aiuteranno quindi gli albergatori per una riapertura sicura e responsabile: sarà importante anche individuare le superfici da mettere in sicurezza e minimizzare i rischi e VDA propone pellicole monouso per telecomandi, interruttori e dispositivi di controllo generale. E assistenti vocali alleati della domotica “contactless”.

Contatto diretto o telefonico con la reception? Entra in gioco un sistema di Interactive TV attraverso il quale l’albergatore può condividere comunicazioni utili per gli ospiti e la loro sicurezza, e questi possono prenotare i servizi dell’hotel o effettuare il check-out direttamente dalla propria stanza.