Switch-off Tv: il nuovo digitale terrestre


Pro, contro e trasformazioni della tv in tema di sistemi di trasmissione da poco adottati, tra rapporti con la telefonia e nuovi scenari

In una recente intervista, Piercarlo Invernizzi, direttore tecnico di EiTowers, ha delineato i cambiamenti-chiave che il settore dell’audiovisivo sta affrontando a seguito dello switch-off tv, con cambio di banda e l’introduzione di nuove normative e determine su scala internazionale. Si tratta di uno dei temi caldi che saranno protagonisti il prossimo 25 novembre a Roma in occasione dell’Innovation Day 2022 targato HD Forum Italia. (scopri di più sull’evento QUI)

“L’Italia e altri stati in cui la componente televisiva è particolarmente forte, ha chiesto una proroga delle tempistiche, concluse a giugno scorso. Le frequenze sono state cessate alle TELCO, come pattuito, e la banda 700 è stata ormai spenta da diversi mesi. Ciò che manca da fare è spegnere l’F2, ma in tema di frequenze oggi siamo nelle condizioni previste dalla normativa a livello europeo. Si dovrà migrare verso un algoritmo più recente, e il DVBt2 sarà lo standard per il futuro. Man mano che aumenta la potenza dei ricevitori, si faranno altri passaggi che porteranno a maggior fluidità e frame e altre migliorie su diversi ambiti. Il miglioramento della qualità a parità di consumo di banda sta già avvenendo”.

Segui l’evento HD Forum Italia, Innovation Day 2022:
www.hdforumitalia.it/annual-conference-2022-roma