Smart City Conference, voci e volti su un canale You Tube

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

A proposito di Smart City, di come sono e come saranno le nuove città del XXI secolo, Smart Building Channel, canale You Tube, offre in rete la visione delle interviste-video realizzate nel corso della prima Milano Smart City Conference, svoltasi dal 13 al 15 novembre 2019, durante le tre giornate della fiera dell’integrazione Smart Building Expo, svoltasi a Fiera Milano/Rho. Le interviste sono state effettuate coinvolgendo alcuni dei sessanta testimonial invitati a intervenire sui tre grandi temi affrontati dalla manifestazione: le infrastrutture digitali, la nuova mobilità e la sicurezza.

In una di queste video-interviste di infrastrutture digitali parla Mario Frullone, responsabile scientifico della fondazione Bordoni, concentrando l’attenzione sul 5G, l’internet di nuova generazione “per il cui sviluppo concreto – spiega – sicuramente si inizierà dall’accesso Wireless che il 5G sarà in grado di garantire, nonché dalle applicazioni nel campo della mobilità automobilistica”. “Ma le prospettive tutte da scoprire – aggiunge Frullone – discenderanno dalle alleanze che il 5G saprà attivare fra Telco, imprese, istituzioni e centri di ricerca, perché si tratta di tecnologie onerose, da attivare coinvolgendo più di un soggetto nei progetti da realizzare”.

Quanto alla nuova mobilità, risulta stimolante ascoltare Roberto Riggio, della fondazione Bruno Kessler, quando rivela che, nel progetto 5G-Carmen, sostenuto dalla stessa fondazione Kessler “le tecnologie di quinta generazione costituiscono gli standard più validanti per la nuova mobilità connessa e cooperativa del più immediato futuro”.

Spostandoci alle tematiche della sicurezza, una delle voci interessanti è quella di Stefano Calabrese della Protezione Civile. “L’apporto che le tecnologie 5G daranno alla sensoristica – ha detto fra le varie cose Calabrese – garantirà una più ampia e attendibile capacità di monitoraggio e prevenzione delle situazioni a rischio”.