Milano Smart City Conference 2021: il programma


Incontri in calendario il 23 e 24 novembre in Fiera. Focus sulle città come network, tra edifici e spazio

In una fruttuosa combinata con SMART BUILDING EXPO, Made Expo e SICUREZZA, torna la conferenza italiana sul tema della Smart City: Milano Smart City Conference, infatti, si terrà il 23 e 24 novembre in Fiera Milano Rho e avrà come tematica principale le città come network, tra connettività, energia, servizi innovativi.

Dopo la prima edizione del 2019 con la quale si è mappato il panorama delle nuove tecnologie applicate ai centri urbani e al territorio che ha registrato oltre 400 iscritti tra tecnici e amministratori, quest’anno il focus sarà proprio sul tema centrale del rapporto tra costruito e ambiente urbano.
Se, infatti, edificio e città, tra particolare e generale, responsabilità individuale e collettiva saranno sempre più i cardini della prossima transizione energetica, sono parallelamente tematiche di stretta attualità, grazie ai numerosi benefit fiscali che il Governo ha erogato nell’ultimo periodo proprio per accelerare la rigenerazione urbana attraverso l’efficientamento degli edifici e la strategia europea di investimento nel medio periodo nota, il Green New Deal.

Milano Smart City Conference 2021: il programma

Aprirà i lavori della Milano Smart City Conference 2021 il saluto dell’On Vincenza Bruno Bossio, segretario della IX commissione della Camera dei Deputati.
Due saranno le sessioni di lavoro, per due mattinate e un pomeriggio tra presenza e diretta streaming (sulla piattaforma SBI Network con possibilità di matching B2B), e un focus specifico dedicato al contributo delle tecnologie dallo spazio.
BUILDING vs CITYCITY vs BUILDING e SPACE vs CITY saranno dunque i cardini del calendario della Milano Smart City Conference 2021.

A partire dalla prima sessione, martedì 23 novembre, dalle 10 alle 13: l’edificio è il mattone fondamentale su cui si basa la città smart. Che caratteristiche devono avere i nuovi edifici e cosa bisogna fare per adeguare quelli esistenti affinché costituiscano una risorsa e non un problema?
Condurrà l’incontro Maurizio Melis (Radio 24) con un’introduzione di Livio De Santoli (Università La Sapienza di Roma) che aprirà il dialogo su “Edificio come tratta terminale dell’infrastruttura di rete BUL” con  Ernesto Santini (Vicepresidente SBA-Italia), sull’”Edificio come fonte di big data”, con Domenico Di Canosa (Presidente SBA-Italia) e sul passaggio “Da Consumer a Energy prosumer” con Pasquale Capezzuto (Presidente Associazione Energy Manager). A metà sessione è prevista una tavola rotonda con gli interventi delle aziende Partner della conferenza Siemens e J2 Innovations.

CITY VS BUILDING, la seconda sessione della Milano Smart City Conference 2021, si terrà mercoledì 24 novembre sempre dalle 10 alle 13: l’ambiente urbano produce progressivamente nuovi servizi che impattano sugli stili di vita dei suoi abitanti e, di conseguenza, sugli edifici che utilizzano come abitazione o come luogo di vita. Come impatta la gestione a livello urbano sui luoghi della vita?
Sarà sempre Maurizio Melis (Radio 24) a condurre, con introduzione di scenario ad opera di Klaus Heidinger e Laura Morgagni. A seguire, “L’innovazione delle città nel PNRR” con Antonella Galdi (ANCI), “City Digital twin come sistema predittivo” con Alessandro Zichi del Consorzio CISE – Politecnico di Milano, “Piattaforme di partecipazione a livello urbano” (Cluster SCT Torino) Engineering, “Reti di Accesso: scenari, infrastrutture e servizi” con Marcello Maggiora (PR.I.S.MA – Fondazione Compagnia di San Paolo – CNR Istituto di Elettronica e di Ingegneria dell’Informazione e delle Telecomunicazioni).
Dopo una tavola rotonda con le aziende partner della conferenza Cellnex, Mtap Smart City, Siemens, J2 Innovations e Tecno World Group, spazio all’intervento “Gestione smart della mobilità” di Carlo Natale (SBA-Italia), a “Nuovi Servizi a valore” con Giusy Mainardi (PwC Advisory Italy) e a “Sicurezza fisica e cyber security” con Stefano Bargellini (Fiera Milano).

Ultima sessione, nel pomeriggio (14.30-17.30) con il focus SPACE VS CITY: le tecnologie dell’osservazione della terra e l’utilizzo dei satelliti per le telecomunicazioni costituiscono una risorsa preziosa per assolvere ad alcune funzioni della città in relazione al suo territorio. Quali sono e come si accede a questi nuovi servizi?

Condurrà l’incontro Giovanni Caprara (Corriere della Sera) e la tavola rotonda sarà introdotta da Carlo Corazza (Responsabile Parlamento europeo in Italia) e Cristina Leone (Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio). In scena “Monitoraggio ambientale e controllo delle acque” di Pier Francesco Cardillo (e-Geos), “Georeferenziazione e mobility” a cura di Fiammetta Diani (Galileo), “Servizi innovativi per la riforestazione urbana” con Marco Magnano (AMIA Verona SpA), “I servizi dei satelliti di nuova generazione” con Massimo Comparini (Thales Alenia Italia). E ancora, “Urban freight” con Giacomo Dalla Chiara, “Smart and green city mobility” con Marco Brancati (Telespazio) e “I servizi di PRISMA” con Roberto Aceti.

 

 

 

REGISTRATI ALLA MILANO SMART CITY CONFERENCE: