Ecco i 120 piccoli comuni dove l’Agcom fa approdare il 5G


“Piccolo è bello”, slogan per eccellenza del turismo in Italia Paese dei borghi a misura d’uomo, si declina anche nella tecnologia 5G, l’internet di nuova generazione, di gran lunga più rapido e più capiente di dati rispetto alle precedenti. Della forza di verità tutta italiana di “Piccolo è bello” ha tenuto conto l’Agcom, l’Authority nazionale per la garanzia nelle comunicazioni, nel momento di inserire ben 120 piccoli comuni tra quelli con obbligo di copertura, assieme ai grandi centri, da parte degli operatori aggiudicatari, che sono Iliad, Telecom Italia Mobile e Vodafone. E’ un provvedimento che consente anche a centri di mille o meno abitanti di usufruire di tutti i benefici apportati dal 5G in ambiti fondamentali come Internet of Things, monitoraggio ambientale, telelavoro e telemedicina, solo per citarne alcuni.

Da qui deriva la soddisfazione dell’Uncem, l’unione dei comuni montani, espressa dal presidente Marco Bussone, e dell’Anci, l’associazione dei comuni italiani, manifestata dal vicepresidente dell’Anci Piemonte con delega all’innovazione, Michele Pianetta. Sono gli stessi due enti, Uncem e Anci, impegnati da tempo nell’attivare incontri che, su tutto il territorio nazionale, coinvolgono da una parte Regioni ed enti locali, e dall’altra operatori come Infratel, Open Fiber, Csi, imprese del settore Anfov (telecomunicazioni): obbiettivo dei meeting diffondere i benefici derivati dalla nuova cultura digitale, divulgare i contenuti del piano Banda Ultralarga, così come dei bandi relativi a WiFi Italia e WiFi4Eu. Lo stesso contesto dell’incontro fissato per l’8 aprile a Torino, palazzo Cisterna, dove rappresentanti dei Comuni e della Rai si confronteranno sulla ricettività della Tv 4.0 nei piccoli centri alpini e appenninici.

Ed ecco, suddivisi per regione, i 120 piccoli comuni italiani   che saranno beneficiati dell’avvento del 5G.

ABRUZZO: Gagliano Aterno (L’Aquila), Civita d’Antino (L’Aquila), Morino (L’Aquila), Castiglione a Casauria (Pescara), Brittoli (Pescara), Canistro (L’Aquila), Introdacqua (L’Aquila), Barete (L’Aquila), Tossicia (Teramo), Montebello di Bertona (Pescara), Fresagrandinaria (Chieti).

CALABRIA: Sorbo San Basile (Catanzaro), Sorianello (Vibo Valentia), Canolo (Reggio Calabria), Capistrano (Vibo Valentia).

CAMPANIA: Letino (Caserta), Savignano Irpino (Avellino), Raviscanina (Caserta), San Gregorio Matese (Caserta), Montecorice (Salerno).

EMILIA ROMAGNA: Vernasca (Piacenza), Bore (Parma), Ventasso (Reggio Emilia).

FRIULI VENEZIA GIULIA: Pontebba (Udine), Tramonti di Sopra (Pordenone), Bordano (Udine), Resiutta (Udine), Lauco (Udine), Ragogna Udine, Comeglians (Udine).

LAZIO: Nespolo (Rieti), Pozzaglia Sabina (Rieti), Rocca Sinibalda (Rieti), Pico (Frosinone), Varco Sabino (Rieti), Petrella Salto (Rieti), Trivigliano (Frosinone), Cittareale (Rieti), Santopadre (Frosinone), Morro Reatino (Rieti).

LIGURIA: Nasino (Savona), Zignago (La Spezia), Prelà (Imperia), Vendone (Savona), Rezzoaglio (Genova), San Colombano Certenoli (Genova), Valbrevenna (Genova).

LOMBARDIA: Cergnago (Pavia), Oltressenda Alta (Bergamo), Tartano (Sondrio), Val di Nizza (Pavia), Rosasco (Pavia), Tornata (Cremona), Canevino (Pavia), Bianzano (Bergamo), Crotta d’Adda (Cremona), Brallo di Pregola (Pavia), Santa Margherita di Staffora (Pavia), Mezzana Rabattone (Pavia), Rognano (Pavia), Comazzo (Lodi), Lanzada (Sondrio).

MARCHE: Genga (Ancona), Monte Grimano Terme (Pesaro e Urbino), Montegallo (Ascoli Piceno).

MOLISE: Conca Casale (Isernia), San Pietro Avellana (Isernia), Fossalto (Campobasso), Pietracupa (Campobasso), Cercemaggiore (Campobasso), Pizzone (Isernia).

PIEMONTE: Sambuco (Cuneo), Isasca (Cuneo), Sabbia (Vercelli), Valloriate (Cuneo), Falmenta (Verbano-Cusio-Ossola), Rossa (Vercelli), Valmala (Cuneo), Campiglia Cervo (Biella), Cortandone (Asti), Celle Enomondo (Asti), San Giorgio Scarampi (Asti), Villaromagnano (Alessandria), Solonghello (Alessandria), Paroldo (Cuneo), Prasco (Alessandria), Druogno (Verbano-Cusio-Ossola), Premia (Verbano-Cusio-Ossola), Brondello (Cuneo), Trezzo Tinella (Cuneo), Cerretto Langhe (Cuneo), Pontestura (Alessandria), Ricaldone (Alessandria), Revigliasco d’Asti (Asti), Avolasca (Alessandria), Roascio (Cuneo), Vigliano d’Asti (Asti), Marsaglia (Cuneo), Montemarzino (Alessandria), Gabiano (Alessandria), Montabone (Asti).

SARDEGNA: Segariu (Medio Campidano), Pompu (Oristano), Noragugume (Nuoro).

SICILIA: Sclafani Bagni (Palermo).

TOSCANA: Monteverdi Marittimo (Pisa).

TRENTINO ALTO ADIGE: Valfloriana (Trento), Sover (Trento), Castel Condino (Trento), Terragnolo (Trento).

VALLE D’AOSTA: Bionaz (Aosta), Perloz (Aosta), Cogne (Aosta).

VENETO: Laghi (Vicenza), San Germano dei Berici (Vicenza), La Valle Agordina (Belluno), Cinto Euganeo (Padova), Bevilacqua (Verona), Gambugliano (Vicenza), Vallada Agordina (Belluno).

 

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone